ASIAGO SEMPRE PIÙ GREEN!

ASIAGO SEMPRE PIÙ GREEN!

Con la presentazione del manifesto di “Asiago Go Green!”, progetto di sensibilizzazione per promuovere la città come meta di un turismo sempre più attento all’ambiente, l’Amministrazione comunale ha svelato le linee guida che stanno ispirando le principali azioni a tutela del patrimonio naturalistico di Asiago. Gli obiettivi: favorire la riqualificazione urbana, la crescita della comunità e del turismo, lo sviluppo economico. Tutti, cittadini e turisti, sono chiamati a dare contributo attivo con comportamenti responsabili. «Asiago ha da tempo avviato un percorso virtuoso nell’ottica della sostenibilità. Ora c’è bisogno di dare una spinta diversa al nostro impegno per l’ambiente, c’è bisogno di lavorare collegialmente per il conseguimento di obiettivi comuni, per creare sinergie e coinvolgere le comunità che vivono il nostro territorio – spiega il sindaco della Città di Asiago, Roberto Rigoni SternTurismo sostenibile vuol dire turismo rispettoso, esigente, colto, economicamente più dotato. Un turismo aggiuntivo in alcuni casi o semplicemente educato ai valori del luogo». Tra i partner del progetto si contano già Etra – Energia Territorio Risorse Ambientali, e Vi Energia. Il Comune ha in programma di coinvolgere scuole e Università, attori economici del territorio e terzo settore. “Asiago Go Green!” si è dotato di un marchio che porterà valore alle iniziative cui verrà affiancato. Già diffusi inoltre attraverso i canali social primi webinar sul tema del turismo sostenibile con la partecipazione di diversi attori del mondo economico e sociale dell’Altopiano. Tra le principali iniziative per un turismo sostenibile ci sono la riqualificazione degli impianti sciistici, le Malghe come patrimonio dell’Unesco, il nuovo Park Camper, percorsi ciclo pedonali e ciclabili, l’ampliamento del Golf Club, il progetto europeo SKYSCAPE per sensibilizzare sul fenomeno dell’inquinamento luminoso, il percorso Osservatorio – Centro di Asiago. Per il miglioramento della qualità della vita: il centro sportivo Morar, il nuovo Ospedale, il progetto Plastic Free Onlus: raccolta dei rifiuti, il Patto per la Qualità dell’Aria, e la politica sui rifiuti. Va inoltre citato il Piano di Mobilità Sostenibile per diminuire la congestione del traffico. E ancora la tutela del torrente Ghelpach, La Roggia e valorizzazione del Museo dedicato all’Acqua, il nuovo park interrato nella zona tra via Trento Trieste e via Verdi, il progetto biogas sostenibile, o l’interramento della linea di media tensione per una rete elettrica a prova di black-out. Come non citare infine il rimboschimento dopo Vaia del parco Brigata Regina (Millepini) a tutela della biodiversità, mentre per il sostegno delle eccellenze agroalimentari si punta alla valorizzazione dei prodotti De.co, alla certificazione biologica di Pascoli e Malghe e alla politica di internazionalizzazione del Consorzio Formaggio Asiago.
0 0 170 22 luglio, 2022 ZOOM luglio 22, 2022

About the author

View all articles by admin

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>