UN VIAGGIO TRA ARTE, SAPORI, TRADIZIONI POPOLARI

UN VIAGGIO TRA ARTE, SAPORI, TRADIZIONI POPOLARI

Al Museo Le Carceri di Asiago, una straordinaria raccolta di circa duecento stampe antiche dal titolo “Un’arte senza tempo: la cucina e le sue tradizioni nelle stampe antiche dal XVI al XIX secolo”, mostra in calendario fino al 5 marzo 2017. Organizzata dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Asiago in collaborazione con l’Associazione Proloco Asiago e Sasso; curata da Claudio Ceccato della Bottega delle Arti Stampe Antiche di Padova, la mostra ribadisce con la forza delle immagini il nesso tra “arte e cibo”. Apre l’esposizione una sezione dedicata alle allegorie dei sensi, interpreti imprescindibili del reale, che permettono l’incontro tra la bontà, la bellezza del cibo e l’essere che se ne nutre. I sensi interpretano la realtà, che gli incisori ci restituiscono lungo il percorso espositivo in suntuose raffigurazioni delle stagioni e dei mesi dell’anno. Lo sguardo si allarga quindi all’arte della coltivazione della terra, della pesca, dell’allevamento degli animali, come a quella della coltivazione della vite e della produzione del vino. Il racconto prosegue nelle scene degli incisori Annibale Carracci a Gaetano Zompini, che descrivono la vita, le fatiche, l’arte dei venditori nei mercati, di ambulanti, fruttivendoli, macellai, fornai, di coloro attraverso cui e i mestieri stessi sono diventi arte! Tra le raffigurazioni di tavole e banchetti imbanditi non mancano, con incisioni di Giovanni Volpato, Nicolò Cavalli, Francesco del Pedro, citazioni all’Ultima Cena o alle Nozze di Cana, o alle più “colorate” feste popolari. Chiude la mostra una sezione dedicata alla caccia, alle rappresentazioni della natura e delle specie animali. Durante tutto il periodo di apertura della mostra, tante sono le attività collaterali rivolte ai cittadini e ai turisti: visite guidate alla mostra, laboratori per bambini, aperitivi al Museo con incontri su temi specifici inerenti il cibo e la cucina, passeggiate guidate invernali ad Asiago e dintorni con tappe di degustazione di prodotti tipici, cene ed aperitivi a cura dei Ristoratori altopianesi e infine l’elegante Cena di gala nell’esclusiva cornice del Museo Le Carceri a cura della Scuola alberghiera di Asiago.
0 0 596 28 dicembre, 2016 ARTE dicembre 28, 2016

About the author

View all articles by admin

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>