• ENRICO FABRIS ENTRA NEL MITO
  • ENRICO FABRIS ENTRA NEL MITO

ENRICO FABRIS ENTRA NEL MITO

Enrico Fabris mitico pattinatore nato ad Asiago, primo italiano a conquistare il podio olimpico di questa specialità nel 2006, è entrato ufficialmente a far parte della Walk of Fame dello sport italiano. Sul modello della famosa strada delle celebrità di Hollywood la ‘camminata’ celebra i campioni dello sport azzurro dedicando loro speciali mattonelle celebrative lungo un percorso che da Viale Olimpiadi raggiunge lo stadio Olimpico di Roma. Inaugurata all’inizio di maggio di quest'anno dal presidente del Coni Giovanni Malagò, il percorso si arricchisce di sette nuovi nomi. Il Coni ha deciso infatti di celebrare oltre al pattinatore campione olimpico altopianese, anche il marciatore Maurizio Damilano, il pallanuotista Gianni De Magistris, il pugile Duilio Loi, il ciclista Francesco Moser, lo slittinista Armin Zoeggeler e il marciatore Dorando Pietri.
Un pavimento lastricato di stelle dello sport, un museo da vedere passeggiando in cui si ricordano trionfi indimenticabili, personaggi invincibili, emozioni indelebili. Cento fuoriclasse senza tempo, scelti in base alle esclusive determinazioni della Commissione Atleti del CONI ai quali si aggiungono ora questi fantastici 7. Per Enrico Fabris, ritiratosi dall'attività agonistica nel novembre 2011, il giusto riconoscimento per le sue grandi imprese, per l’Altopiano l’orgoglio rinnovato di avere tra i suoi figli il più grande pattinatore di sempre, vincitore, tra l'altro, di 2 medaglie d'oro olimpiche nei 1500 metri e nell'inseguimento a squadre durante le olimpiadi invernali di Torino 2006.
0 0 908 22 dicembre, 2015 SPORT dicembre 22, 2015

About the author

View all articles by admin

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>