SLEDDOG UNO STILE DI VITA

SLEDDOG UNO STILE DI VITA

Vivere la montagna insieme ai propri amati cani. Difficile immaginare uno sport che possa portare ad un contatto con la natura meglio dello sleedog, la corsa con i cani da slitta. Lo sa bene Lisa Bonato, 29 anni originaria di Zanè ma residente a Canove, attuale campionessa italiana di bikejoring, disciplina che consente al cane di trainare una bicicletta, titolo vinto a inizio novembre a Vermiglio, in provincia di Trento. Si basa tutto sulla fiducia tra l’essere umano e il cane, sulla complicità, sulla capacità d’entrare in empatia: lo sleedog per Lisa Bonato non è soltanto una passione, ma uno stile di vita. “Con il mio primo Siberian husky, Shadow, che purtroppo mi ha lasciato lo scorso anno, ho camminato tantissimo in montagna, con lui mi sono avvicinata a questo mondo meraviglioso. – spiega la giovane – Il nostro altopiano è perfetto per sperimentare questa disciplina”. Grazie anche alla presenza e all’esempio di Lisa e dei suoi 9 cani husky, 6 maschi e 3 femmine, Margot, Iron, Fujiko, Jegger, Steel, Varg e Delta (due fratelli), Rookie e Robin, lo sleddog sta per tornare sull’Altopiano con la gara internazionale di sprint e media distanza a Campolongo di Rotzo, nell’altopiano di Asiago, in programma per il 22 e il 23 gennaio. “Nello sleddog ci sono le gare sprint di velocità, circa 10 chilometri, e le gare di media distanza dai 40 ai 60 chilometri, – spiega ancora Lisa – e infine quelle di lunga di distanza, dai 150 chilometri in sù. Il mio sogno in futuro sarebbe quello di orientarmi sulla lunga distanza, mi piacerebbe gareggiare in Svezia o in Norvegia, parliamo di 300 o anche 600 chilometri. Il tragitto lungo infatti rispecchia il mio modo di vivere la relazione con i cani, ci prendiamo il nostro tempo per goderci il paesaggio che ci sta intorno. Al di là delle competizioni però anche solo uscire con i cani qui nelle nostre montagne in cerca di nuove avventure mi ripaga di tutti gli sforzi e sacrifici che faccio per accudirli e allenarli”. Lisa lavora in ospedale ad Asiago come tecnico di laboratorio biomedico, ma tutto il suo tempo libero è dedicato ai suoi cani: “Ci alleniamo d’inverno sulla neve, mentre d’estate usciamo a camminare e sfrutto quel periodo per insegnare i comandi”, aggiunge la giovane. “Gli husky sono la mia razza ideale, sono curiosi, forti, testardi, primitivi. Insieme lavoriamo molto sul richiamo perché tenderebbero a scappare per esplorare ciò che li circonda. – conclude – In tanti mi chiedono di provare lo sleedog, ci sto pensando, mi servirebbero più cani, ma ci sarebbe l’idea di aprire un’attività che possa contribuire a diffondere questo sport sulle mie montagne”.
0 0 350 10 gennaio, 2022 TEMPO LIBERO gennaio 10, 2022

About the author

View all articles by admin

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>