• Il Magnifico Viaggio Nella Storia Dell’Arte Europea

Il Magnifico Viaggio Nella Storia Dell’Arte Europea

Da Rembrandt a Dalì, Picasso e Chagall: più di cento capolavori inediti in mostra fino al 25 novembre al Museo Le Carceri


Un’occasione unica per ammirare oltre cento capolavori inediti tra quadri, sculture e grafiche, provenienti da collezioni private. I più grandi nomi della storia dell’arte italiana ed europea sono i protagonisti della mostra “I Capolavori dell’Arte – Rembrandt, Dalì, Picasso, Chagall ed i Veneti Dall’Oca Bianca, Ciardi, Luigi Nono, Favretto, Borsato, Vedova”, organizzata dalla Pro Loco Asiago e Sasso, in collaborazione con il Comune di Asiago e la Regione del Veneto, che dal 9 giugno al 25 novembre 2012 viene ospitata presso lo storico Museo Le Carceri.
Asiago rinnova così, sulla scia di un continuo e proficuo dialogo con la cultura, l’appuntamento ormai collaudato con le sue Grandi Mostre: eventi che ogni anno attraggono migliaia di visitatori curiosi di scoprire capolavori indimenticabili e le esclusive location della cittadina e del suo hinterland.

Accolta negli stupendi locali del Museo “Le Carceri”, l’esposizione rende omaggio alle grandi correnti artistiche internazionali, e i loro principali autori, partendo dal XVI secolo per giungere sino alla contemporaneità. Le opere proposte in rassegna, grazie alla sensibilità e disponibilità di collezionisti privati, sono state attentamente selezionate in ordine alla loro particolare valenza artistica e storica da qualificati responsabili di settore: è infatti curata dal critico d’arte Giorgio Barberis (Direttore di Compartimento Universitario dell’Accademia di Belle Arti di Cuneo), in collaborazione con Luca Barsi, Maurizio Tiscione, Roberto Tatò, il perito d’arte del Tribunale e della Camera di Commercio di Cuneo Piero Senesi, il pittore Marco Gas e l’esperta grafica Monica Rachele Milani.

Il percorso prende il via da un nucleo iniziale dedicato alla pittura fiamminga con lo scopo di far conoscere allo spettatore quanto questa si sia rivelata importante nell’evoluzione artistica dei secoli seguenti. L’uso da parte dei fiamminghi di particolari tecniche applicate all’uso del colore, infatti, contribuì a sancire la centralità delle sfumature e della luce sulla tela. Spoerri-Tableau-pige-action-8-marzo-1972-cm_WEB
E proprio questo diventa il tema centrale della rassegna: cioè lo spiegare in modo tecnico e museale come, a partire dall’osservazione delle opere cinquecentesche dei Fiamminghi, si sia potuti giungere ai risultati tecnico-cromatici degli esponenti della pittura, veneta e non, del ‘700 e ‘800 sino ad arrivare ai maggiori dell‘800 quali Boldini, Segantini, Zandomeneghi, Dall’Oca Bianca, Luigi Nono, Favretto, Bison, Borsato, Grubacs, Moja, Caffi, Ciardi, Fragiacomo e pittori meno conosciuti che hanno comunque potuto perfezionare il loro tratto grazie all’innovazione cinquecentesca che, abbandonata in genere dai rinascimentali e dai neoclassici, è stata ripresa dagli artisti operanti dopo la Rivoluzione Francese.

Non mancano quindi, in quest’ottica, anche lavori di Picasso, Carrà, Balla, Severini, Chagall, Dalì, De Chirico, Morandi, Guttuso, De Pisis, Casorati, Fontana, e dei grandi esponenti dell’arte del periodo delle Avanguardie Storiche quali Russolo, Depero, Dudreville, Marussig, Mainolfi, Vedova, Afro, Music, Guidi, Crippa, Rotella.

Una sezione specifica viene poi dedicata agli esponenti del Futurismo (che nel Veneto trovò terreno estremamente fertile) del romano “Gruppo Forma 1”, naturale conclusione degli influssi derivati dai grandi Maestri del primo ‘900, al recente gruppo della Transavanguardia ed agli artisti più in voga dell’ultima generazione veneta e ad autori nazionali quali Nespolo, Nunziante, Baretta Politi, Sismonda, Gas.

La mostra è aperta tutti i giorni dalle ore 10:00 alle 12:00 e dalle 15:30 alle 18:30.
Dal 15 settembre al 25 novembre la mostra sarà aperta il Sabato e la Domenica
dalle ore 10:00 alle 12:00 e dalle 15:30 alle 18:30.
0 Commenti disabilitati 2877 09 ottobre, 2013 ARTE ottobre 9, 2013

About the author

View all articles by admin